giovedì 21 gennaio 2010

Domenica non scontata

Nel mio girovagare fra i mercatini di antiquariato, dove poco è ormai antico e molto è ciarpame, riesco, qualche rara volta, a trovare qualcosa che mi interessa.
Questo mese ho comprato un cucchiaio per le salse. E' o non è delizioso?



Chissà che fine avrà fatto la salsiera!
Mentre la signora incartava il cucchiaio, mi sono girata e l'ho visto.
Era lì, fuori posto, mezzo nascosto da libri malscritti di fantascienza e romanzetti rosa.
Sembrava quasi che cercasse di non farsi notare.Non aveva una bella copertina patinata, ma una semplice copertina di cartone.
Era nuovo, tenuto benissimo. Forse al vecchio proprietario non era mai servito.
La mia mano si è allungata velocemente e mi sono sentita dire: Prendo anche questo signora.
L'arte di utilizzare gli avanzi della mensa di Olindo Guerrini, così si chiama il libro.
Edizioni BUR tascabile, anno 1975, costo lire 1.500



Come ho detto, era nuovo.
E' talmente interessante che continuo a leggerlo e a rileggerlo.
L'usura si vede dalla foto.
Guerrini, incoraggiato dall'Artusi, pubblicò questo libro convincendosi che "sarebbe stata opera buona ed utile raccogliere le ricette italiane sparse pei libri, proprio come la Santa Sede con utilità e opportunità somma ha codificato il Diritto canonico"

1 commento:

  1. Era anche poeta.
    Riassunto della seguente poesia: se le donne stanno zitte è meglio. :D

    Nell'aria della sera
    Olindo Guerrini

    Nell'aria della sera umida e molle
    Era l'acuto odor de' campi arati
    E noi salimmo insieme su questo colle
    Mentre il grillo stridea laggiu' nei prati.

    L'occhio tuo di colomba era levato.
    Quasi muta preghiera al ciel stellato;

    Ed io che intesi quel che non dicevi
    M'innamorai di te perche' tacevi.

    RispondiElimina