giovedì 28 gennaio 2010

Gnocchetti di formaggio con chiare d'uovo

Dice il Guerrini: "Sono da farsi quando rimangono parecchie chiare d'uovo che sbatterete a neve, calcolandone una per persona, unendovi alternativamente un cucchiaio di pangrattato e uno di formaggio fino alla densità necessaria per non squagliarsi nel brodo. Salate se occorre e aromatizzate come vi piace..."
Mi erano rimasti degli albumi e così ho provato questa ricetta che non è per niente male.
Per 3 albumi  ho usato 70 gr di parmigiano e 80 gr di pane grattugiato. Ho aromatizzato con la noce moscata, visto che si potevano mettere gli aromi a piacere ;-).
Li ho buttati in brodo bollente, scolati e conditi con un semplice sugo di pomodorini datterini e basilico.
Li ho cotti in brodo perchè mi sembrava che bollirli in sola acqua levasse loro il sapore.
Preparandoli asciutti, anzichè in brodo come da ricetta, le dosi che ho citato sono bastate per 2 persone.
Chiaramente, sia la dose del parmigiano che del pangrattato sono puramente indicative perchè dipende dal peso dell'albume.




Un preparazione che somiglia molto ai pisarei dei  " pisarei e fasò" .
Questi gnocchetti starebbero bene anche conditi con del gorgonzola.
Anzi, se mi rimangono ancora albumi, li rifaccio e li condisco proprio così.

Nessun commento:

Posta un commento