venerdì 22 gennaio 2010

Involtini di coda di rospo con gamberi e purea di patate all'erba cipollina

La coda di rospo, o rana pescatrice, è uno dei pesci che preferisco perchè si presta ad essere utilizzata in preparazioni un po' particolari in cucina.
Sia la terrina che il patè vengono assolutamente perfetti.
Gli involtini sono una piatto veloce, se non fosse per il tempo che ci ho messo a pulire il pesce e a dividere le varie parti.
Con la testa si ottiene un ottimo brodo. La carne della testa, spolpata, contribuisce a rendere ottima una zuppa.
Con il fegato intero ho fatto un esperimento di cui vi parlerò in un altro post.
Lo farò anche se sarà un fiasco... promesso ;-)



Involtini di coda di rospo ( per 4 persone)

Circa 500 gr. di coda di rospo scaloppata ( a me sono venute 16 fettine)
16 gamberi
olio evo

sale e pepe bianco
qualche fogliolina di timo al limone
uno spicchio di aglio in camicia
1/2 bicchiere di vino bianco

per la purea di patate:
4 patate medie
sale
80 gr di burro ( anche 100 se non siete a dieta)

un cucchiaio colmo di erba cipollina tritata

Mettete a lessare in acqua salata le patate.
Nel frattempo avvolgete i gamberi nelle scaloppine di coda di rospo e fermateli con uno stecchino.


In una padella, versate un filo d'olio evo,lo spicchio d'aglio in camicia e il timo.
Accomodatevi gli involtini, fateli sigillare da entrambi i lati, salate, pepate e sfumate con il vino bianco.
Cuocete a fuoco vivace.


Quando il liquido è stato assorbito, gli involtini sono pronti.
Mettete il burro a pezzetti in una ciotola con l'erba cipollina tritata.

Sbucciate le patate e ricavatene una purea che aggiungerete nella ciotola.
Amalgamate il composto con una frusta fino a che il burro sarà sciolto e adagiatelo sul fondo del piatto.
Levate gli stecchini dagli involtini, adagiateli sopra la purea con un po' del loro sugo e servite.

1 commento: