venerdì 16 aprile 2010

Vellutata di cannellini con brioche salata di gamberoni

Photobucket

Con il cibo non si gioca, mi ripetevano in casa quand'ero piccola ma a me sembrava una paranoia da vecchi barbosi.
Con il cibo ci gioco ancora, ovvero gioco a stravolgere le ricette o ad inventarne di nuove partendo da un'idea altrui.
Per questa ricetta l'imput me l'hanno dato Pierangelini e la sua passatina di ceci e gamberi.
In vista della stagione calda, sto eliminando le scorte della dispensa.
Avevo gli ultimi cannellini secchi che ho diligentemente messo in una ciotola d'acqua per una notte per farli rinvenire.
La mattina li ho messi a bollire con una cipolla, un gambo di sedano e uno spicchio d'aglio.
Ho tolto gli odori e ho passato i fagioli.
Li ho riportati sul fuoco, ci ho aggiunto sale, pepe e dell'olio evo e li ho fatti addensare.
Mia mamma dice che "devono fare la panna" per essere buoni.
Voi fateli come più vi piace.

Photobucket

I cornetti li ho fatti utilizzando la pasta sfoglia già pronta.
Da un rettangolo di sfoglia, ricavare dei triangoli. Mettere un gamberone sul lato più largo, salarlo e peparlo, e poi avvolgere la pasta. Spennellare con un po' d'acqua e cospargere con sale nero hawaiano.
Infornare a circa 180° per 25 minuti.
A me sono piaciuti così, mio marito dice che un niente di senape li avrebbe migliorati.

Photobucket

3 commenti:

  1. Incantevole....bellissima, questa brioche è da applauso :)

    RispondiElimina
  2. Assolutamente originale il cornetto salato da servire con la vellutata di cannellini!

    RispondiElimina
  3. bella la vellutata e squisita la brioche!!!Che bellissima idea!

    RispondiElimina