venerdì 18 giugno 2010

Crostata di prosciutto e caprino

Photobucket wrote:

Photobucket

Neera è in vacanza ma non basta.
Mi manda anche gli sms: sono qui e sto andando là, visto questo, bello da togliere il fiato, ecc.
Non è così che fa un'amica, che si sappia! :(
In compenso io ho avuto una settimana che potremmo definire difficile.
Fa niente, ieri è girato il vento e le cose hanno preso ad andare per il verso giusto.
Non vorrei dirlo troppo forte perchè, se si sa che la sfiga ci vede benissimo, non si sa ancora se abbia anche un udito fine. :D
E veniamo alla ricetta.
Ho comprato all'iper, un caprino che, all'assaggio, si è rivelato troppo salato per essere mangiato in purezza (trattasi di minisfiga risolvibile) e su questo difetto ho costruito la crostata.

Per la base ho utilizzato una pasta brisée ottenuta con:
500 gr di farina
150 gr di burro
sale
acqua ghiacciata qb

Per il ripieno:
150 gr di prosciutto cotto
140 gr di caprino fresco
2 uova intere
100 gr di crema di latte
pepe bianco
timo al limone
(sale)

Per una teglia da 22 cm di diametro, io ho usato metà della dose di brisée sopra indicata.
In una ciotola ho sbattuto le uova con la crema di latte e li ho incorporati al caprino setacciato.
Ho macinato sopra un po' di pepe bianco e ho aggiunto qualche fogliolina di timo al limone.
Il sale non ce l'ho messo perchè era già salato il caprino ma un po' ci vorrebbe.

Dopo aver steso la brisée nella teglia, l'ho bucherellata e ricoperta con il prosciutto cotto tritato grossolanamente.Ci ho versato sopra il composto di caprino e ho infornato a 180° per 40 minuti

Photobucket

7 commenti:

  1. Sembra ottima....
    il caprino mi piace molto....
    Direi che con un'insalata potrebbe diventare un piatto fantastico....
    A presto

    RispondiElimina
  2. mi piacciono molto le crostate salate
    me lo male che il vento è girato!
    vabe neera vuole condividere con una sua amica quello che di bello sta vedendo dai non è cattiveria ;)

    RispondiElimina
  3. Mi sembra ottima...:)
    bravissima , un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Non tutte le sfighe quindi vengono per rimanere tali, se poi le metti in pirofile così carine diventano tutt'altro.

    E grazie per aver sperimentato la coppa allo yogurt!

    RispondiElimina
  5. Cara Carlottina, se mi mandi il tuo numero di cell. anche io ti mando gli sms "vado qua e vado là" ahahahahah. Visto che amiche splendide che hai??? Contenta????
    Sì??????

    RispondiElimina
  6. Che bello quando da un ingrediente "storto" nascono le ideuzze e gli arrangiamenti. Fino a un attimo prima nemmeno ci pensi e poi... eccoti sta meraviglia di crostata! Molto bella anche la foto.

    RispondiElimina
  7. accompagnée d'une salade verte bien assaisonnée cette tarte ne peut être qu'un pur délice
    bonne journée

    RispondiElimina