martedì 19 ottobre 2010

Torta di Merlin Cocai

Photobucket


Photobucket wrote:

So già che, novelli Don Abbondi, mi direte Merlin Cocai, chi era costui?
Avete ragione a non conoscerlo, quello non era il suo vero nome.
Lui in realtà si chiamava Gerolamo, aka Teofilo, Folengo aka Merlin Cocai(1491/1544).
Nato in quel di Mantova da padre notaio, ottavo di nove figli, fu avviato alla vita religiosa e divenne frate. 
Gironzolò per vari conventi veneti e fu precettore a Venezia dei figli di Camillo Orsini.
Fu un intellettuale, un grande maestro di cucina e il precursore di quella che oggi noi chiamiamo enogastronomia , che lui chiamava "ars lecatoria".
Insomma un vero gourmand
Gourmand in tutti i sensi visto che gli piacevano le donne e che per questo motivo fu cacciato dall'ordine religioso per un certo periodo di tempo.
C'è da dire che a quel tempo i postriboli romani erano controllati dallo stato papale che riscuoteva i balzelli sull'attività delle meretrici.
Forse Merlin frequentava donne "private" evadendo in questo modo le tasse ?? Vallo a sapere! :D
In ogni caso questo gaudente fraticello è l'autore del  Baldus che ispirò Rabelais per Gargantua e Pantagruel e di  Doctrinae Cosinandi una vera e propria raccolta di ricette.
Scrisse anche Zanitonella storia di un amore non corrisposto fra Zani e Tonella,
con buona pace di quelli che pensavano che inventare il termine "Brangelina" per definire la coppia Pitt-Jolie fosse una loro genialata.
A questo misconosciuto grande uomo, vengono dedicati incontri gastronomici e piatti particolari.
Esiste anche un'associazione:http://www.teofilofolengo.org/index2.php


Comunque, veniamo alla ricetta.
Non è mia, è del giovane chef Francesco Benetton.


Ingredienti:
500 gr di pasta brisée
200 gr di pancetta
3 uova intere ed un tuorlo
300 gr di chiodini ( io ci ho messo i porcini) già cotti
200 gr di asiago fresco ( io ci ho messo il gruyere)
qualche cucchiaio di latte
burro
olio evo
sale


Tagliate la pancetta a dadini e fatela saltare in padella con un po' di olio evo. 
Tritate grossolanamente i funghi e tagliate a cubetti il formaggio.
In una ciotola, sbattete le 3 uova, aggiungete la pancetta, i funghi e il formaggio.
Regolate di sale
Foderate con metà pasta brisée una tortiera precedentemente imburrata, versatevi il composto e richiudete con un un altro disco di pasta brisée.
Spennellate con il tuorlo d'uovo diluito con un po' di latte ed infornate a 200° per circa mezz'ora.
Io ho usato stampini monoporzione.


 Photobucket


Con questo post participo al contest:



La mia prima raccolta

14 commenti:

  1. Mi piace molto questa tua ricetta e anche come l'hai presentata baci

    RispondiElimina
  2. ha ragione Stefania le notizie della presentazione sono molto interessanti,la ricetta anche però! un bacione...

    RispondiElimina
  3. oh mamma che meraviglia di tortino... invitante!!!
    bacibaci.

    RispondiElimina
  4. ma cosa è codesto meraviglioso tortino??!!! stuzzichino divino, anche da fare piccolini!!!
    besos:)
    pat

    RispondiElimina
  5. che bellezza e che delizia deve essere!

    RispondiElimina
  6. c'est vraiment très réussi, j'aime beaucoup cette idée

    RispondiElimina
  7. Ricetta buonissima, fa venire subito l'acquolina in bocca...ma che dire dell'"ars lecatoria"? Definizione a dir poco straordinaria!!!! ciao Mila

    RispondiElimina
  8. Ooooh, io adoro l'ars "leccatoria"....gnum slurp....

    RispondiElimina
  9. Che delizia Carlotta!!! questa ricetta è davvero invitante e sfiziosa!!! complimenti cara :)

    RispondiElimina
  10. @Stefania: grazie cara
    @Chiara: un bacio a te
    @Betty:è davvero buonissimo
    @Patricia: monoporzione sono davvero interessanti, magari con una salsina al formaggio
    @Barbara: si, sono buoni
    @Colargol: merci
    @Mila, Pami e Luciana: grazie raga :)

    RispondiElimina
  11. Che bellina la storia che ci hai raccontato, come sempre rimango incantata nel leggere queste "bricciche", come si dice da noi... E la ricetta è davvero appetitosa!

    RispondiElimina
  12. Posto e post incantevoli (che a me già la cucina piace) se poi ad una prelibatezza gli aggiungi anche degli aneddoti come contorno, beh... a presto :)

    RispondiElimina
  13. Io non conoscevo costui......
    Un fraticello allegro spensierato....e godereccio....
    La torta racchiude un sacco di sapori interessanti.....
    ed è pure molto bella. Non conoscevo nemmeno lei....
    Una ricetta istruttiva oltre che golosissima...e non guasta...
    Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  14. Buongiorno!! Che buona questa mini torta salata, l'abbinamento mi piacere da morire...
    Oggi il nostro blog compie un mese e abbiamo deciso di festeggiare lanciando il nostro primo contest "Ricrea la ricetta". Partecipare è facilissimo, basta fare una nostra ricetta, scattare una foto e mandarcela! Trovi tutte le istruzioni qui http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/2010/10/il-primo-contest-delle-cioccolatine.html
    Ci piacerebbe molto se partecipassi!!
    Marzia, Giovanna, Laura

    RispondiElimina