giovedì 18 novembre 2010

Gnocchi di patate al radicchio di Treviso e pancetta

Non ci sono più le stagioni di una volta!
Una volta si sapeva che a novembre si era in inverno, faceva freddo, si mangiavano castagne e vino e il radicchio era bello croccante perchè c'erano già state le prime brinate.
Adesso non si capisce più una mazza.
Domenica c'erano 15 gradi e di brinate neanche a parlarne.  Il mio ortolano ha già le prime "rosole" ( per i lettori stranieri, le rosole sono il rosolaccio :D) che dovrebbero comparire in primavera, mica ora.
Secondo il disciplinare del radicchio rosso di Treviso, il tardivo si raccoglie a novembre dopo la seconda brinata.
Bon, non essendoci stato questo fenomeno atmosferico, che facciamo?? Buttiamo il radicchio??
Francamente, io direi di fregarcene e di mangiarlo lo stesso.
E' dunque seguendo questo principio che ho preparato questi gnocchi.


Photobucket

Ingredienti:

600 gr di gnocchi di patate
1 cespo di radicchio rosso tardivo di treviso
200 gr di pancetta fresca
1 scalogno o mezza cipolla bianca
1/2 bicchiere di vino bianco
sale, pepe.

Per fare  gli gnocchi non vi do indicazioni, mi pare superfluo.
Per il condimento, tritare lo scalogno e farlo appassire in un tegame con un po' d'olio. Aggiungere la pancetta tagliata a cubetti, farla rosolare e sfumarla con il vino bianco. Potrebbe andare bene anche del vino nero non molto corposo che andrebbe ad accentuare il colore finale del piatto.
Aggiungere il radicchiorosso, pulito lavato e tagliato a pezzetti, salate  e pepate. Lasciate cuocere cinque minuti. Personalmente mi piace che il radicchio sia un po' croccante    
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata e poi spadellate gli gnocchi nel sugo spargendo qua e là parmigiano reggiano ad libitum. :-))
     

22 commenti:

  1. Non vorrai davvero lasciare le scritte in questo celestino irreale che non ci leggo una beata mazza nemmeno con il cannocchiale, eh!!!!!!!! Corri IMMEDIATAMENTE ai ripari....e fammi un piatto di gnocchi che mi sembrano bbuonissimi!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara, sai che non avevo collegato il fatto che le tre vincitrici del contest fossero tutte venete?
    mah, merito della polenta, che dici?
    Ottimi gli gnocchi, per pigrizia li faccio poco, ma li adoro.....
    E sul radicchio non c'è bisogno di spendere troppe parole....
    Un prodotto meraviglioso che a dire la verità non ho mai provato con gli gnocchi ma lo farei tanto volentieri...
    Un bacio
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. "...Aggiungere la pancetta tagliata a cubetti, farla rosolare e sfumarla con il vino bianco..."
    Argh! Questi sono colpi duri!

    ps
    complimenti per il secondo posto al contest ;)

    RispondiElimina
  4. Quasi non ero convinta fossi tu! bentornata cara. buonissimi gli gnocchi con il radicchio e molto bello il tuo nuovo vestitino, mi fai venire voglia di cambiare anche il mio;)
    ti abbraccio
    pat

    RispondiElimina
  5. buoni!!!!!! e che bel condimento!!!!!

    RispondiElimina
  6. ciao, scusa era un po' che non passavo dal tuo blog...ha cmabiato grafica!! Bella, anche la ricetta

    RispondiElimina
  7. @ Pami: ho cambiato, va bene ora? Se non va bene cambia monitor!
    @ Viola: di più cara, tutte e tre della stessa provincia!
    @ Jazz:mentre rispondo sto ascoltando Paolo Conte... che dire altro?
    @Patricia: ogni tanto una piccola scossetta ci vuole ;-)
    @ Ely: grazie cara
    @ Aurore: si,ho cambiato un po'.

    RispondiElimina
  8. La prossima volta che farò gli gnocchi voglio provare la tua ricetta!
    Il piatto è così invitante!
    Baci Barbaraxx

    RispondiElimina
  9. Complimenti per il blog! =)
    Sono tra i tuoi lettori fissi! =)

    RispondiElimina
  10. Mmmmmmm....che se ne frega della brinata...è un pò come la verza della Nostra Cassoula...ma se la voglia viene bisogna correre e cucinare...

    RispondiElimina
  11. Sono sempre piene di aroma le tue ricette, ciao un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Bòn, ho aggiunto la mail al mio profilo: la tua dov'è finita?

    ps
    Salutami Paolo se è ancora lì :D

    RispondiElimina
  13. caspita che invoglianti questi gnocchi, una meraviglia di piatto, complimenti!!!un bacione....

    RispondiElimina
  14. ciao, grazie della visita... sembrano molto gustosi questi gnocchi, da provare... intanto mi aggiungo ai tuoi sostenitori... ti va di aggiungerti ai miei??? Grazie e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  15. ciao!sei anche tu di perugia? piacere martina! bel blog complimenti...adesso provo subito a cucinare questi gnocchetti!!!anche se secondo me farò un disastro...sono un impiastro in cucina!!mi piacerebbe che passassi da me e se ti va seguimi!ricambio ovviamente... ti aspetto!un bacione ^^

    RispondiElimina
  16. des ingrédients très savoureux, difficile d'y résister, j'adore
    bonne journée

    RispondiElimina
  17. un bell'abbianmento radicchio e pancetta che si sposa bene con un pirmo piatto com ei gnocchi

    RispondiElimina
  18. Ahi ahi... arrivo e ti trovo sto bendiddio di piatto... :P***
    E pensare che son quasi DUE anni che non mi mangio un piatto di pasta come cristo comanda.... ("colpa" della dieta)... :D

    Sono Gatadaplar, ma sono anche Mony, quella di "PINA LA POLTRONCINA" ^____^
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  19. Ciao Carlotta!
    Che bel nuovo vestitino del vostro blog! Molto bello e elegante:))
    Di ricetta: buona ricetta, io adoro il radicchio!
    Bacione

    RispondiElimina
  20. Buongiornooo..ho un piccolo pensiero per te!
    http://mammainpentola.blogspot.com/2010/11/scusate-il-ritardo.html
    A presto Claudia

    RispondiElimina
  21. Ma pensa che qui invece si gela... e di radicchio manco a parlarne, mentre lo avrei tanto desiderato per un risotto che avevo in testa... che buoni gli gnocchi, è tanto che non ne mangio...

    RispondiElimina
  22. Buonasera una sorpresa ti aspetta sul mio blog! A presto!

    RispondiElimina