giovedì 30 settembre 2010

Cobbler di pesche

Photobucket wrote:

Photobucket

Il mio ortolano decide sempre più spesso cosa si mangia a casa mia.
Quasi tutto quello che vende è di sua produzione, frutta compresa.
Poi chiaramente, tiene anche gli ananas perchè le signore li chiedono.
Sa, mi dice, che più di una signora mi ha detto che fanno dimagrire?
Eccerto che lo so! Se tu prima dell'ananas ti scofani un piatto colmo di gnocchi, poi ti mangi uno spezzatino con patate e finisci con una fetta di ananas, anche due, crepi l'avarizia, dimagrisci sicuramente! :-(
Io queste donnine qui me le vorrei comprare per prenderle a calci nel sedere tutti i giorni dalle 14 alle 16.
Bon, sono anche andata fuori tema.
Per non tediarvi oltre, l'omino aveva anche delle pesche, queste:

Photobucket

- Che pesche sono?- chiedo
- Pesche che vengono adesso, cominciano ora a maturare
- Sei sicuro?
- Certo, ce l'ho nel mio campo
- Come si chiamano?
- Non so, ma sono buone

Ecco, queste sono le notizie che ho io. A casa le ho tagliate e ho pensato che somigliavano molto a quelle che i francesi chiamano pêches de vigne.
Queste pesche, hanno la particolarità di diventare viola  (non Viola di  Zucchero e viole !) in cottura.

La ricetta per 6 è questa:

6 pesche
60 gr di zucchero
il succo di mezzo limone
una noce di burro

per la pasta:
200 gr di farina che lievita
80 gr di burro
80 gr di zucchero *
70 gr di crema di latte
2 tuorli
un pizzico di sale

Lavate le pesche, asciugatele, tagliatele a spicchi e mettetele in una casseruola con 60 gr di zucchero e il succo di limone. fatele cuocere a fuoco dolce per circa 5 minuti.
Preparate la pasta aggiungendo lo zucchero e il sale alla farina e poi unendo via via il burro a pezzetti e i 2 tuorli d'uovo che avrete sbattuto in una ciotolina con la crema di latte.
Imburrate 6 cocotte,  distribuitevi sopra  le pesche  ( ma va bene anche un'unica teglia) e ricopritele con la pasta.
Infornate a 180° per almeno 20/25 minuti


Photobucket


* Le bacche di vaniglia usate, io le metto in un vaso con lo zucchero che poi uso per preparazioni come queste.

martedì 28 settembre 2010

Cheese cake alla trota salmonata affumicata

Photobucket wrote:

Photobucket

Devo ringraziare Aurore che, con il suo contest, mi ha permesso di utilizzare in modo diverso questo splendido prodotto.
La trota salmonata affumicata, viene prodotta a San Daniele del Friuli ed è un validissimo sostituto del salmone affumicato che, a detta di Slow Food, è considerato una specie in pericolo. E se quello selvaggio rischia di scomparire, quello allevato ha un forte impatto sugli ecosistemi marini.


La ricetta è molto semplice.
Per la base:
80 gr di grissini al sesamo
1 uovo
25 gr di burro
qualche fogliolina di timo al limone


Per la farcia alla trota:
150 gr di trota salmonata affumicata
250 gr di ricotta
1 uovo
2 o 3 fili di erba cipollina tritata fine
pepe bianco


Tritate i grissini e aggiungete il burro morbido, l'uovo e qualche fogliolina di timo al limone.
Distribuite l'impasto ottenuto sul fondo di una tortiera  (o di 4 stampini) e mettete in frigo.
Nel frattempo tritate la trota e aggiungetela alla ricotta setacciata. Unite l'uovo, il pepe e l'erba cipollina tagliuzzata fine fine e amalgamate bene il tutto.
Versate il composto sopra la base e infornate per circa 30 minuti a 170 gradi.


Photobucket


Con questo post partecipo al contest di Biscottirosaetralala

Powered by BannerFans.com

sabato 25 settembre 2010

Pasticcio di pane e porcini

Photobucket wrote:

Settembre, andiamo.

Photobucket

E' tempo di... cucinare :D
Ed è anche tempo di funghi.
Io sto rosicando perchè più che pochi passi non riesco a fare.
Avventurarmi sulle montagne a funghi è impensabile.
Ma ho gli amici.
Di ritorno dalla Toscana, Lucia mi ha portato un cestino di porcini e un tartufo.
Il tartufo è finito ieri sera sulle uova e i porcini.... eccoli qui:


Pasticcio di pane e porcini


400 gr di pane toscano tagliato a fette ( ma va bene anche del pane raffermo che avete in casa)
800 gr di porcini ( ma anche funghi misti)
100 gr di gruyere grattugiato
4 uova
150 ml di latte intero
150 ml di crema di latte
2 spicchi d'aglio
olio
una noce di burro
sale e pepe bianco


Pulite i funghi, tagliateli a pezzetti e cuoceteli velocemente in una padella con un po' d'olio e 2 spicchi d'aglio.
In una ciotola sbattete le uova, aggiungete la crema di latte e il latte, regolate di sale.
Potete usare tegamini monoporzione o anche una teglia unica.
In ogni caso, ungete il fondo con il burro e poi accomodate a strati il pane, i funghi e il gruyere. Fatene 2 strati.
Versate nella teglia il composto e lasciatelo riposare almeno mezz'ora in modo che il pane si imbeva bene.
Infornate a 180° per circa 40 minuti.
Io di solito lo preparo a mezzogiorno per infornarlo la sera.
E' una dose per 4 persone ma, secondo me, ci si mangia bene anche in 6.

Photobucket


Con questa ricetta partecipiamo al contest di Federica:


La mia 1° raccolta! Partecipate!

venerdì 24 settembre 2010

Risotto con la zucca

Photobucket wrote:

Il risotto del sole

Photobucket

Anni fa, quando ancora frequentava la scuola materna, ho chiesto a mio nipote quale fosse la cosa più buona che mangiava a scuola.
- Il riso del sole - ha risposto
- E com'è questo riso del sole?
- Eh non si può dire, è un segreto della cuoca. Sai che quando lo fa non vuole nessuno in cucina così non glielo copiano?
-Apperò!
E chi sarà mai stata questa grande cuoca? E come sarà fatto 'sto riso? Perchè piaccia ai bambini deve essere buono, pensavo.
Nel frattempo mio nipote si era allontanato e mia cognata mi ha sussurrato ad un orecchio: "E' un semplice risotto con la zucca!"
Ossignore, ci ero caduta con tutte le scarpe!


La ricetta del risotto è di mia suocera.
Ingredienti:
1 cipolla piccola bianca di Chioggia ( o dello scalogno)
2 foglie di salvia
400 gr di zucca tagliata a cubetti
320 gr di riso
1 lt di brodo vegetale
sale
pepe bianco
olio
burro
parmigiano grattugiato


 Tritate la cipolla  e fatela stufare in un po' d'olio con la salvia. Unite la zucca tagliata a pezzetti e cuocete per circa 10 minuti bagnandola con del brodo vegetale. Salate e pepate.
Aggiungete il riso e portatelo a cottura  bagnandolo con il brodo.
Regolate di sale
Io ci aggiungo anche la scorza del parmigiano ben pulita e tagliata a dadini
Mantecate con il parmigiano e una noce di burro

Photobucket

mercoledì 22 settembre 2010

Crostatine con le mele

Photobucket wrote:



Photobucket

Alla radio Manà e Santana stanno cantando "Corazon espinado". Sarà anche una canzone triste ma a me piace. Il ritmo mi mette allegria.
Accendo il computer e trovo la tua mail.
L'hai scritta stanotte, era davvero tardi ma capisco perchè non riuscivi a dormire.
Non ti manderò una delle mie solite sarcastiche battute, non questa volta.
Ho pensato di preparare  per te delle piccole crostatine con le mele.
Sono le prime mele, dolci, succose, croccanti, perfette per un dolcetto che conforti e coccoli un po'.
E non doveva neppure essere questo il post del mio rientro ma tu sei più importante di qualsiasi post.


Photobucket


Ho preparato una pasta frolla fine come mi ha insegnato la mia amica Pamirilla con:


200 gr di farina
3 tuorli sodi passati a setaccio
30 gr di zucchero a velo
150 gr di burro
la scorza grattata di un limone
sale.


Per il ripieno: 
mezzo chilo di mele 
1 cucchiaio di zucchero di canna
il succo di mezzo limone
50 gr di pinoli


Ho preparato la frolla e poi l'ho messa a rassodare un po' in frigo.
Ho sbucciato e tagliato a cubetti le mele.
Le ho messe in padella con il succo di mezzo limone e 1 cucchiaio di zucchero di canna. Le ho fatte asciugare e raffreddare.


Prima di mettere in forno le crostatine che sono davvero piccine ( 6 cm) le ho lasciate in frigo 20 minuti.
le ho infornate a 180° per circa 20 minuti.




Chiedo scusa a tutte se per un po' sono stata assente. Ho avuto qualche problemino di salute che non si è ancora risolto. Perciò, vi prego, siate pazienti con me se non sarò così presente per commentarvi.