venerdì 22 luglio 2011

Panna cotta con composta di more

Tempo di more e temporali.
L'unico albero di more di mia madre aveva dovuto passare, durante la primavera, un triste periodo.
Mio marito, preso da irrefrenabile attività giardiniera domenicale, completata da un insondabile desiderio di ordine e perfezione del misero quadrato di terra che noi tutti per anni ci siamo ostinati a chiamare giardino, aveva tagliato buona parte dei rami della pianta di more che avevano osato strisciare al di fuori dell'aiuola radicando nel terreno intorno.
A sua discolpa dovrei dire che non capisce una mazza di alberi e fiori essendo nato e vissuto tra sabbia e mare. Lui però, alle mie rimostranze, di scusa ne ha trovata un'altra: la colpa è della pianta che cresce fuori dai bordi, nel posto dell'erba. Lui mica può sapere, senza frutti, che pianta è!
Eccerto! Che pianta invadente ed ignorante!
Comunque la pianta di more si era ripresa ed aveva abbondantemente fruttificato nei 4 rami rimasti.
Per evitare di farmi mordicchiare dalle zanzare tigre, avevo deciso di rinviare il raccolto all'indomani mattina.
Già pregustavo lo strudel di more e crema pasticciera che avrei preparato.
Durante la notte si scatenò un gran temporale con violente raffiche di vento che fecero cadere a terra foglie  e  frutti maturi e così..... svanì per sempre il sogno mio di moreeee
Ho utilizzato quelle poche more rimaste per farne una composta. :((

Photobucket

Panna cotta con composta di more 
( per 4)

Composta di more:

150 gr di more
60 gr di zucchero
1 cucchiaio da minestra di grappa

Panna cotta

250 gr di crema di latte
3 gr di gelatina ( un foglio e mezzo)
1/2 baccello di vaniglia
70 gr di zucchero

Preparate la composta lavando bene e asciugando le more. Mettete i frutti in una ciotola, aggiungete lo zucchero e la grappa e fate riposare almeno 1 ora. Trasferite le more in una casseruola e cuocetele per una decina di minuti per farle sciroppare. Fate raffreddare.

Mettete i fogli di gelatina a bagno in acqua fredda.
Mettete la panna in un pentolino, aggiungete lo zucchero e i semini della mezza bacca di vaniglia.
Mescolando, portate quasi a bollore la panna a fuoco molto dolce, spegnete, unite la gelatina e fatela sciogliere.Lasciae intiepidire

Mettete sul fondo di 4 piccoli bicchieri da martini (12,5 cl) la composta e distribuitevi sopra la panna cotta.
Mettete in frigo per almeno 6 ore.
A me la panna cotta piace morbida perciò, se li fate il giorno prima per il giorno dopo, si può mettere anche un po' meno gelatina.
Buon fine settimana a tutti!

11 commenti:

  1. Si si si, sono la prima, che me lo offri un bicchierino????Daiiiiiiii!!!Un bacione e grazie, sei davvero un tesoro!!!

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto magnifico e servita nei bicchieri da Martini è molto chic! Complimenti e buona domenica, un bacione.....

    RispondiElimina
  3. Bello il tuo blog mi piace sono già tra i seguaci ! buon wend e ottima la panna cotta con more io le adoro. baci

    RispondiElimina
  4. Bastava chiamarmi, eccomi: lo dicono tutti che sono una bella mora!!!! hihihihihihi
    kisssssssss

    RispondiElimina
  5. très gourmand et joliment présenté bravo ma belle
    bonne journée

    RispondiElimina
  6. Une manière bien agréable de récupérer un reste de mûres...si j'ai bien compris...il y a un "obsédé" du sécateur qui coupe "à ras" chez toi aussi ???? un homme de la mer chez moi également....ça te rend inventive ! j'adore la panna cotta à l'envers ???? (je ne connais que la panna en bas et la compote en haut !)
    bon dimanche....

    RispondiElimina
  7. @lia: ricambio il bacione
    @Chiara:buona domenica anche a te
    @Palepinkradish: ricambio i complimenti per il tuo blog.Ti seguirò.
    @Pamiiiiii, come stai tesoro?
    @Fimère: merci, bonne we a toi.
    @ Agnes: :)))) tous le deux, nous avons un homme de mer... il n'y a rien autre à dir!!

    RispondiElimina
  8. Associazione Mariti maldestri? Eccomi!!!
    Scherzi a parte deliziosa la panna cotta e more in coppa Martini, a presto

    RispondiElimina
  9. La presentazione mi piace veramente moltissimo! Te la copierò spudoratamente e molto presto :)

    Mari

    RispondiElimina
  10. Ciao Carlotta!!!Molto piacere,grazie per essere passata da me,mi piace il tuo blog...ed anche questo dolcetto :)
    A presto
    Chiara

    RispondiElimina
  11. ciao Carlotta! Come stai? sono passata per un salutino. Diciamo che vado via tra qualche giorno, quindi approfitto per un giretto di saluti e per ammirare le creazioni!
    Favolosa questa panna cotta.....e avrei anche la marmellata di more....
    Dev'essere veramente buonissima. Un bacio e a presto

    RispondiElimina