mercoledì 26 ottobre 2011

Patè di fegatini di pollo con gelatina di melagrana


Photobucket


Mi davate per dispersa? No, io non mi disperdo mai, sarei dannosa per l'ambiente :D
E' che proprio non riesco a condensare la mia vita in un blog. 
Per una curiosità soddisfatta, ne sorgono altre 2 che esigono risposta.  Credo succeda a tutti, solo che io sono disorganizzata e ogni tanto mi incasino.
Continuo a cucinare perché bisogna mangiare e sperimento ricette perché sperimentare mi diverte.
Questa nasce da una modifica dei crostini di fegato alla toscana e l'esigenza di trovare qualcosa di rosso per partecipare al contest di Barbara.
E' stata molto apprezzata dai miei commensali. :)

Photobucket

Patè di fegatini di pollo con gelatina di melagrana

400 gr di fegatini e cuori di pollo
1 scalogno
1 foglia di alloro
2 foglie di salvia
la buccia di mezzo limone
100 ml di vermouth  dry
sale, pepe
olio evo
200 gr di burro salato a temperatura ambiente
il succo di 1o 2 melograni ( almeno 150 ml)
3 fogli di gelatina


Pulite bene i fegatini togliendo grasso ed impurità e  lavateli bene sotto l'acqua corrente.
Mettete in un tegame lo scalogno grossolanamente tritato con qualche cucchiaio di olio, aggiungete i fegatini di pollo, l'alloro, la salvia e la buccia di limone. Fate dorare, sfumate con il vermouth, salate e pepate. Portate a cottura e fate raffreddare.
Togliete l'alloro, la salvia e la buccia di limone e frullate il resto nel mixer. Aggiungete il burro e frullate ancora per amalgamare bene.
Suddividete il composto in 6 ciotoline e mettetele in frigo.
Ammorbidite la gelatina in un po' d'acqua e ricavate il succo dalla melagrana.
Di solito sgrano il frutto e ne ricavo il succo schiacciandolo nel passapatate. Questa volta, avendo 4 melograni, ho scialato e ho usato lo spremilimoni.
Scaldate 4 cucchiai di succo e scioglietevi dentro la gelatina ben strizzata. Unite il resto del succo e versatelo nelle ciotoline. Lasciatele in frigo almeno 12 ore.


Photobucket

con questa ricetta partecipo al contest di Barbara






32 commenti:

  1. Ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! che bello rileggerti ^_^

    RispondiElimina
  2. Ti pensavo stamattina, ma che cose belle cucini??? Buone non lo so sto cercando di capire il sapore, strano accostamento! un bacione e non lasciaci soli così tanto la prossima volta.

    RispondiElimina
  3. Bentornata :)

    Mi piace il tocco di rosso che hai dato!
    A presto,ti abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Ma tu guarda cosa ti sei inventata con i nostri crostini toscani...
    Bravissima!!

    RispondiElimina
  5. ciao Carlotta, devo dire che questa ricetta l'avrei apprezzata tanto anch'io. Trovo che questo connubio tra fegatini e melagrana sia perfetto. Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  6. bellissimi e intriganti come tutto il tuo blog! ciao e piacere di conoscerti!
    Valeria

    RispondiElimina
  7. Quel beau retour ! une recette magnifique que je ferai très prochainement....le loup qui habite cette maison adore ce pâté....Bravooooooo !

    RispondiElimina
  8. Sono molto contenta di rileggerti :)
    Raffinatissimo il tuo patè e particolare l'accostamento con la gelatina. Da aprovare! Baci

    RispondiElimina
  9. Felice di rileggerti e con quale ricetta! Per me hai vinto, adoro i fegatini e abbinati al melograno mi sembra una gran idea! Complimenti, salvo per Natale

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Buonasera Carlotta,
    grazie infinite per partecipare al contest con una ricetta molto red :)
    corro ad inserirti subito ! Buona serata
    Barbara

    RispondiElimina
  12. è una presentazione bellissima!!! e che dire dell'idea della gelatina...meravigliosa! ;)

    RispondiElimina
  13. @Francesca: grazie, è bello rivedere te
    @Lia.l'accostamento è strano ma crea un contrasto che sta benissimo
    @Ribes e Cannella:grazie
    @Ilaria: beh, bisogna ben cambiare no?
    @Stefania:grazie, un abbraccio
    @MaggiorDomus:in effetti ha sorpreso anche me
    @ Lui e lei in cucina: ben arrivati, ricambio.
    @Agnes:bon appetit à le loup!
    @Emanuela: si ma va bene anche una gelatina normale eh, il rosso era per il contest!
    @Marina: Orpo, adesso che mi ci fai pensare, vanno proprio bene per Natale
    @Barbara, grazie. Ho visto che il tuo contest è un successo.
    @ Femme du chef: ciaoooo, come va la famiglia?

    RispondiElimina
  14. @Glo:grazie, ma nel contest ci sono ricette moooolto più belle.

    RispondiElimina
  15. ehmm...sì ti davo per dispersa!!ma mai perdere la speranza!
    Sono contenta di ritrovarti carica..e mi piace questa idea per il contest...non vedo l'ora che sia il 30, sono curiosissima...hai avuto un'idea molto originale...grazie per essere passata da me,ti stavo rispondendo via mail ma mi è arrivata una notica di pagina rimossa può essere?a presto...Marika

    RispondiElimina
  16. @Marika: pagina rimossa?? ussignur, che caspita sarà successo?

    RispondiElimina
  17. Ecco, mi chiedevo appunto con cosa abbinare la melagrana, che è un frutto così bello e allegro, ma non so mai come mangiarla!

    RispondiElimina
  18. Ciao!
    Giuro che di solito non lascio questo tipo di commenti fastidiosi, ma sto cercando di autopromuovermi :P

    Ti piacerebbe vincere 300 euro da spendere in shopping? Allora vieni a votarmi, puoi votare fino a 10 volte consecutive così da avere 10 possibilità! mi faresti felicissssimisssima :P

    https://app-goldenpoint.it/Vota/Sarah.aspx

    RispondiElimina
  19. @Sarah Chic ecc: e tu faresti felicissima me se evitassi di invitarmi a votarti. Non ho bisogno di elemosine, grazie.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. è un po' dura di comprendonio la ragazza sopra eh???

    RispondiElimina
  22. scusate tanto per il disturbo, non pensavo fosse un sacrilegio lasciare un commento e chiedere un po' di aiuto in giro! non è di sicuro una questione di elemosina! pensavo piuttosto ad un po' di solidarietà tra blogger, non vi ho chiesto di seguire il mio blog perchè so che non vi interesserebbe!
    non importa, buona giornata

    RispondiElimina
  23. @Sarah: ho provato a clikkare sul tuo nome ma non è comparso nessun blog. E questo mi ha un po' seccato. Non clikko su pagine pubblicitarie di aziende solo per incrementare gratuitamente le loro visite e voto qualcuno solo se mi piace e non per denaro.

    RispondiElimina
  24. ciao carlotta, come stai? è un pò che non ci si incontra....ma ho capito che eri in fase di sperimentazione. E che esperimento potrei dire, per me che adoro il patè una vera rivelazione questo abbinamento. Buonissimo!!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  25. non avevo visto che il blog non si apriva, mi spiace! comunque il link è questo

    http://chicneverland.blogspot.com

    così puoi visionare...certo non ti devi sentire in obbligo di votare solo per i soldi, il mio era un invito, solo che come faccio a far conoscere la cosa alla gente se non in questo modo? neanche a me piace rompere le scatole in giro :(
    e poichè non mi intendo di cucina lasciarti un commento tipo "buona la zuppa" probabilmente ti avrebbe dato ancora più fastidio...comunque se avrai voglia di visionare il mio blog quello è il link..così capirai che non parli con un'azienda :)

    buona serata!

    RispondiElimina
  26. come non apprezzare questa sciccosa bontà? E' molto coreografica e sul sapore mi fido...Passa un felice weekend, un bacione

    RispondiElimina
  27. du merlot ? des pommes et coings de l'agriculteur ? une recette de Deseine ? faite par une Italienne ? pas étonnant que ce soit un truc de folie !!!
    bon weekend et bravo !!!!

    RispondiElimina
  28. Che ricetta strepitosa... ri diro il melograno ha quel gusto acidulo che faccio fatica a mangiare cosi ma con qualcosa di salato mi intriga..besos

    RispondiElimina
  29. che bel piatto, si presenta magnificamente e potrebbe esser un'idea super per il natale!a presto!

    RispondiElimina
  30. pour le cas où je ne repasserais pas...je te souhaite de très belle fêtes de fin d'année...
    amitiés

    RispondiElimina