venerdì 28 ottobre 2011

Pere cotogne profumate al vino rosso e alla vaniglia

Ovvero non far sapere al contadino quanto son buone le pere con il vino. :D
In questo mondo dove tutto sembra permesso e il limite della decenza è stato abbattuto senza pietà, modificare un motto popolare ad personam, mi pare dovuto :))
Cominciamo dal fatto che sono stata a Casola Valsenio dopo anni che non c'andavo più. Intanto m'è venuta una vescica sul tallone visto che ho voluto mettere le mie nuove Dr. Martens viola. Dite che non sono più di moda? Ah beh, ma io sono fuori moda da sempre  eheheh...
Poi, mi sono mezza ubriacata perché ho bevuto un bicchiere di vin brulè. Era buonissimo!
Insomma, c'erano delle bellissime pere cotogne e non ho resistito (non ho resistito anche ad altro, ma questa è un'altra storia :D).
Proprio ripensando a quel vin brulè ho fatto questa ricetta. 
In questo periodo il vino nuovo è ancora un po' dolce e si presta a questo tipo di preparazioni; io ho usato un merlot del Piave.
La ricetta originale è di Trish Deseine con qualche lieve modifica.
Ho la cucina profumatissima. ^_^


Photobucket


Pere cotogne profumate al vino rosso e alla vaniglia
2 grosse pere cotogne ( o 5 piccole)
150 gr di zucchero semolato ( ne mette 140)
1/2 bacello di vaniglia aperto a metà ( lei ne mette 1intero)
1 pezzetto di cannella ( non lo mette)
1 chiodo di garofano (non lo mette)
300 ml di vino rosso
200 ml di acqua

Preriscaldate il forno a 150°.
Nella teglia dove poi cuocerete le pere, mettete il vino, lo zucchero, l'acqua, la vaniglia, la cannella e il chiodo di garofano. Accendete il fuoco e fate sciogliere, a fuoco dolce, lo zucchero.
Sbucciate le pere, togliete il torsolo e tagliatele in quarti.
Adagiate le pere nel vino, coprite la teglia e cuocete per 1 ora.
Trascorso questo tempo, togliete il coperchio e cuocete per un'altra ora e mezza.
Non vi preoccupate se sembra sempre che ci sia tanto liquido, alla fine sarà perfetto.
Trish Deseine consiglia di servirle con del gelato alla vaniglia o del mascarpone. Per me sono buonissime anche così.


Photobucket

31 commenti:

  1. chissà che profumo ha questa ricetta, complimenti

    RispondiElimina
  2. Ho proprio delle pere e potrei fare la tua ricetta un bacione e buon fine settimana ciao

    RispondiElimina
  3. non conoscevo le pere cotogne...questa ricetta sembra proprio gustosa!!! ;)

    RispondiElimina
  4. Le pere cotogne qui non le trovo, ma posso replicare con le altre!!! e anche se sono astemia mi sacrificherò ;-) Un bacio cara

    RispondiElimina
  5. Ahahahhah, Carlotta, tanto ormai le modifiche ad personam sono diventate l'ultima moda, almeno qui :D
    Comunque, queste pere cotogne profumate sono un ottimo rimedio contro la tristezza da autunno....
    Ne immagino il profumo meraviglioso.....
    Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  6. ecco un altro modo per usare le mele cotogne ( sì lo so che tu hai usato le pere ma io ho quelle;)).
    Comunque l'aggiungo alla mia lista di ricetta da rifare e davvero troppo carica di profumi. Bacio

    RispondiElimina
  7. ah ecco, mi pareva di aver sentito un fantastico profumo. Allora eri tu !!!! :D
    Io le pere cotogna non le trovo però...:( peccato, mi piacerebbe molto assaggiarle, ma andrà brnr anche con qualche altra varietà...
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. Bene bene...il vin brulè qui ce lo facciamo spesso in inverno...la prossima volta ci aggiungo le pere (o le mele). Ciao. Baci.

    RispondiElimina
  9. Buone, da provare assolutamente, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. bellissima idea il mio vicino di casa le ha ma le butta..saccrillegio adesso gliele rubo io!!e m'ambriago!!

    RispondiElimina
  11. già so poco delle mele cotogne, figuriamoci delle pere cotogne! Povera me, dovrò rimediare...Passa un felice weekend cara, un bacione

    RispondiElimina
  12. Il contadino non deve sapere che le pere con il vino son buone,ma la cuoca sa che esistono i cerotti di silicone per le vesciche? :D Scusa la battuta ma quelle scarpe mi fecero venire le vesciche anche a me... Le pere cotogne son buone dolci quanto col salato, mai provate con gorgonzola, miele e noci? Buona giornata!!

    RispondiElimina
  13. @Elena: davvero profumata!
    @Stefania:buon we anche a te
    @Glo: oggi mio marito le ha mangiate con la panna montata. ha detto che erano strepitose.
    @Fra: la ricetta originale era con le mele cotogne infatti :P
    @MaggiorDomus:si, appunto, mi volevo adeguare alla moda corrente :))
    @Marina:piatto semplice ma da provare.
    @viola: si, andranno bene anche le pere normali ma con meno cottura penso.
    @Emanuela: il vin brulè con la frutta è strabuono!
    @ sississima: chissà come è andata oggi!lo scriverai vero?
    @Vale: le butta???? ma corri a prenderle e fai anche la marmellata se puoi
    @Chiara: buon we anche a te, un abbraccio.
    @Lia: adesso mi dici del gorgonzola? Adesso che non ne ho più? Arrgghhh...

    RispondiElimina
  14. la frutta speziata e moooolto di nostro gadimento...proverò con le mele cotogne visto ch ne ho un paio... perchè di pere cotogne quest'anno non ne ho trovate facilmente neanche per il savor...belo il servizio in blu...Marika
    P.S t'era arrivata la terza mail?
    baci baci

    RispondiElimina
  15. l'idée de cette recette est géniale poire/coing un mélange parfait
    bonne soirée

    RispondiElimina
  16. Immagino il profumo che si è liberato da quelle pere immerse nel vino.... uhmmmmm, che bontà!!

    RispondiElimina
  17. invece sei alla modissima!Le dt Martens son tornate di moda quest'anno (come mi sento fescion a scrivere così ;))) ) e io le sto cercando disperatamente tutte decorate...
    anche a me il vin brulè fa subito venire i..."giramenti di testa"...lo adoro e quindi credo proprio che adorerò anche queste squisite pere!!

    RispondiElimina
  18. Anch'io voglio la cucina profumata di vin brulè, che bella idea che hai avuto!!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao! Ricetta deliziosa, complimenti :) Dopo la stranissima chiusura di Naso da Tartufo mi sono trasferita su www.lavitasegretadelletorte.com, piano piano sto cercando di ricreare i post e la sfida :) Ne approfitto per invitarti al mio contest "Love me Cake", può partecipare qualsiasi ricetta dolce (anche più di una) che faccia sentire "coccolato" chi la mangia :) le ricette che arriveranno in finale verranno effettivamente cucinate e testate! questo è il link http://www.lavitasegretadelletorte.com/2011/10/il-mio-primo-contest-love-me-cake.html bacio!!

    RispondiElimina
  20. Ho fatto quella ricetta di Trish con le mele... con le pere dev'essere ancora più buona!

    RispondiElimina
  21. A cosa non hai resistito?! :)
    Le Dm viola... che tenerezza, le ho comprate in corso Buenos Aires a Milano nel lontano 1999 :) che nostalgia!
    E hummm le pere cotogne. Che carino il tuo post, mi è piaciuto moltissimo!

    RispondiElimina
  22. è molto tempo che non trovo più le pere cotogne, mi fa piacere che qualcuno se le ricordi complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  23. A parte complimentarmi come al solito per la ricetta, volevo dirti che ti ho citata sul mio micro blog per invitarti a fare il 7 link project. So che sarai presissima, ma il tuo blog mi piace moltissimo e volevo citarlo. A prestissimo. Mari

    RispondiElimina
  24. ciao carizzima come stai? avevo una caterva di mele cotogne fino a qualche giorno fa... avessi letto prima 'sta ricetta! perché credo sia applicabile anche alle mele cotogne, no? baci :)

    RispondiElimina
  25. Io ne ho fatto mostarda, ma è una gran bella idea questa...

    ciao Carla! ehehehehehe

    RispondiElimina
  26. anche per me è un periodo molto intenso e iper attivo...ma sono passata X darti un salutino,perchè mi ricordo...mi ricordo...un abbraccio,MARIKA

    RispondiElimina
  27. bellissima questa ricetta, grazie mille per la condivisione...questo profumo in cucina deve essere una meraviglia.
    sara m.

    RispondiElimina
  28. che voglia di provarle, soprattutto per inebriare casa di profumo di vino e vaniglia! mi piace molto questa idea di dessert semplice e un po' "alcolico".

    RispondiElimina
  29. Ciao Carlotta, piacere di conoscerti, sono Lys...=)
    Lo scorso anno ho scoperto l'esistenza delel pere cotogne, prima conoscevo solo le mele di questa varietà...anche se di fatto si tratta di un solo albero, il cotogno...e ne sono rimasta affascinata! Questa tua ricetta ha i colori e i profumi dell'Autunno, ed è bellissima, spero di trovare i frutti per provarla!!...grazie per lo spunto, ti auguro un ottimo week end, a presto Lys

    RispondiElimina