lunedì 22 ottobre 2012

Cobbler di pomodori


Lo ammetto, anche io mi sono fatta prendere nella rete da Pinterest. Ci passo ore, creo board su board ma non so ancora  che ne farò. :))
E' così che ho cominciato a conoscere la cucina americana. Sì certo, c'era Martha Stewart e le sue affascinanti ricette ma  ho scoperto anche un mondo di ricette semplici, rapide e d'effetto.
Questa è una di quelle che, naturalmente, ho reinventato e adattato ai miei gusti.





Ingredienti per 4 p.:
400 gr di pomodorini
1 cipolla bianca
4 cucchiai di olive denocciolate 
1 cucchiaio di capperi sotto sale
una decina di foglie di basilico
olio evo.

per il cobbler:
150 gr di farina
50 gr di burro
30/40 gr di latte intero
1 cucchiaino da tè di lievito per torte salate
50 gr di pecorino erborinato
sale


Affettate sottilmente la cipolla e fatela appassire in padella con un po' di olio. Aggiungete le olive denocciolate, le mie erano taggiasche sottolio, e i capperi velocemente sciacquati così potrete evitare di aggiungere altro sale. 
Fate cuocere qualche altro minuto, aggiungete il basilico spezzettato con le mani e i pomodorini; mescolate per insaporire, spegnete il gas e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate il cobbler impastando farina, burro a pezzetti, latte freddo, lievito e sale. Aggiungete il formaggio pecorino erborinato sbriciolandolo e amalgamando bene. Stendete l'impasto con il mattarello e, con uno stampino, ricavatene dei "pastiglioni" 
Accomodate i pomodorini nella pirofila, copriteli con i "pastiglioni" e infornate a 200° per 15/20 minuti.

Questa volta, ho usato questa ricetta per farne une entrèe  e l'ho quindi preparata in cocottine monoporzione. (con metà delle dosi indicate)











18 commenti:

  1. Semplice e gustoo Carlotta, come il tuo bel blog! Mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così da non perdermi le tue prossime realizzazioni!

    RispondiElimina
  2. Ciao Carlotta, ti confesso la mia ignoranza, non sapevo cosa fosse il cobbler! ^_^

    E non sono ancora affetta da febbre da Pinterest, sono sicura che quando mi toccherà sarà la fine, per ora me ne tengo alla larga, anche se mi perdo la possibilità di scoprire tante delizie, cobbler incluso!! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. ma dai che carina, un'idea semplice ma di effetto, cmq benvenuta tra i pinnatori :)

    RispondiElimina
  4. . Pinterest non l'ho mai praticato, ma se mi dici che ci si trovano di queste delizie, comincio a farci un pensierino!:)

    RispondiElimina
  5. e si pinterest è una droga in effetti, io ho "pinnato" talmente tante cose che adesso non ricordo nulla :D!! questa è davvero un'ottima ricettina e io adoro le cocotte monoporzione!! buona giornata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, quanto a ricordare mi sa che fra me e te è una bella lotta :))

      Elimina
  6. Non mi è mai, dico mai, venuto in mente che il cobbler si potesse fare in versione salata... adoro quello dolce, in salsa di lamponi, ma questo è un'idea veramente brillante e nemmeno troppo brigosa.

    RispondiElimina
  7. bello!
    sono felice di rivederti on line Carlotta :-)
    la tua presenza sul web è rassicurante per me, dato che ti ho conosciuta appena aperto il blog!
    baci
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello rivedere te. Sempre in giro vedo :). Un abbraccio

      Elimina
  8. Mi tocca andare a cercare così'è il cobbler o_O

    RispondiElimina
  9. Interessante ricetta
    passo a trovarti su pinterest...ciao

    RispondiElimina
  10. une recette intéressante ça a l'air délicieux bravo
    bonne journée

    RispondiElimina
  11. La tua è un'idea veramente originale. Penso che sia da provare

    RispondiElimina
  12. sai che non conoscevo i cobbler? ......ma mi ispirano...oh se mi ispirano!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. mmmmm, non conoscevo questa ricetta! ma sembra davvero gustosa!

    RispondiElimina
  14. idem, non li ho mai nè mangiati nè preparati... devo rimediare!!!

    RispondiElimina