mercoledì 14 novembre 2012

Crostata con crema di noci e cachi


Ovvero del perché e del percome le pesche a novembre non sono molto dolci 
Parliamone :D
Mio marito mangia il dolce e dice:
- Buono, ma le pesche non sono dolci.
- Ah, mi dispiace proprio ma se le pesche non sono dolci, i motivi possono essere:
a) è novembre e non è stagione di pesche
b) queste non sono pesche, sono cachi, BAMBAAA!!!
Ride e dice:
- Ecco perché, vabbé, bastava dirlo no?
- Si la prossima volta, ci metto un bigliettino nel dolce.



La ricetta nasce dalla voglia di replicare una tatin di Knam che  però, ha finito per diventare una crostata. Il sapore è favoloso, specie per la crema di noci. Le dosi per la pasta frolla, indicate fra le ricette di base, non le ho invece trovate molto esatte :(
Io ve le riporto nel caso vogliate provarle.

Pasta frolla
300 gr farina 0
150 gr di burro
150 gr. di zucchero semolato
7 gr. di lievito chimico in polvere
2,5 gr di sale
3 uova
1 baccello di vaniglia
scorza grattugiata di 2 limoni non trattati

Lavorare il burro con lo zucchero e la scorza dei limoni.
Setacciare la farina con il lievito, aggiungere il sale e i semini di vaniglia. Formare una fontana e nel mezzo mettere le uova e il burro.
Impastare gli ingredienti con la punta delle dita, avvolgere  il composto nella pellicola e metterlo in frigo per almeno 2 ore.
(Secondo me le uova erano troppe, bastavano 2 e mezzo)

Crema di noci
70 ml di latte intero
100 gr. di burro
100 gr. di zucchero semolato
150 gr di noci macinate

Mettete in una casseruola il latte e scioglietevi dentro il burro a fuoco dolce. 
Aggiungete lo zucchero, portate ad ebollizione e versatevi dentro  le noci macinate.
Mescolate bene, assicurandovi che lo zucchero sia ben sciolto,  spegnete e lasciate freddare.

Io ho assemblato le varie preparazioni ricavandone una crostata.
Ho steso la pasta, ho messo sul fondo la crema di noci e ho infornato a 170° per 20 minuti.
Ho tolto la crostata dal forno, ho coperto la parte centrale con un cachi persimmon ( o cachi mela) e rimesso in forno per altri 15 minuti. 






Con questo post partecipo al contest Colors and Food di Novembre di My taste of food

28 commenti:

  1. il bello dei mariti è anche il fatto che non finiscono mai di stupirci ;-)
    belle le tue pesche...ops i tuoi cachi (che tra l'altro non sono per nulla semplici da cucinare, complimenti!)

    ciao
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che, almeno il tuo, in cucina capisca più del mio :))

      Elimina
  2. e beh dai la differenza è minima, sono tutti e due frutti e hanno una tonalità di arancione simile vista di notte...I love caco mela, da quando me l'hanno fatto mangiare la prima volta qualche anno fa!

    RispondiElimina
  3. AHAHAHAHAHAH!!!...sono tutti uguali 'sti mariti...anch'io devo mettergli i bigliettini, sennò non capisce mai cosa sta mangiando...
    Questa crostata mi piace tanto, sai che oggi ho fatto anch'io un dolce con i cachi???..ne abbiamo tirati giù dal'albero ben 3 cassette...mi segno anche questa perché con le noci mi piace tanto..
    Brava! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh.. sei fortunata, ci puoi fare la marmellata!

      Elimina
  4. che ridere mi sono fatta, a leggere che parlavi di pesche. Anch'io ho pubblicato un post con le pesche, proponendo poi la sostituzione con la mela, ma il caco mela!?!? Qua da noi si trovano solo quelli morbidissimi e dolcissimi, quindi sono già persa, ma anche la crema di noci mi piace molto
    GRAZIEEE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia credi, se trovo io che abito in capo al mondo i cachi mela, li trovi anche tu :)

      Elimina
  5. mamma mia che delizia!! ahahah tuo marito è stato fantastico!! :D

    RispondiElimina
  6. Uhlllapeppa:-))))))Che meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  7. Fantastica ricetta!
    Complimenti!
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Adoro i cachi e mi chiedo sempre perché siano utilizzati così poco in pasticceria. Questo rende particolarmente piacevole il tuo dolce e come ci stanno bene...

    RispondiElimina
  9. ho ! quelle belle tarte....une merveille qui semble délicieuse...
    belle soirée et bises

    RispondiElimina
  10. che meraviglia! non ho mai pensato di usare i cachi in questo modo, sarà ora di rimediare :)))
    ps: ahahah anch'io ho un marito bambaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  11. Trattandosi di un uomo posso comprendere l'errore: la tua crostata ha un aspetto così solare che potrebbe passare benissimo per una torta estiva. Ho provato una sola volta a preparare un dessert con i cachi e non mi aveva convinto, ma forse perché li utilizzava frullati, penso che a fette potrebbero piacermi!

    RispondiElimina
  12. Questa crostata è favolosa! Mi complimento e mi aggiungo con molto piacere ai tuoi lettori! :D

    Ciao, Ennio.

    RispondiElimina
  13. Ecco come posso utilizzare i cachi del mio giardino. Grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  14. ci credo che il marito è rimasto disorientato, chi avrebbe mai pensato alla crostata con i cachi?? una meraviglia dico io, con la cremina alle noci poi... trovo l'accostamento azzeccatissimo. Bravissima!!
    buon fine settimana,
    Vale

    RispondiElimina
  15. è interessante anche l'associazione del gusto noci e cachi non solo perchè è stagionale ma per il gusto :-)

    RispondiElimina
  16. Ecco come usare i cachi che mi hanno regalato! Farò una falsa crostata di pesche!
    ;-I)
    grazie per la bella idea...
    baci ficoeuva

    RispondiElimina
  17. Ciao!
    Complimenti per il tuo blog e per tutte le squisite golosità che proponi!:)
    Se ti va passa da me, il mio blog è nato da poco!Mi trovi qui: http://chiarassweets.blogspot.it/
    Un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  18. Ecco con i cachi non so mai cosa farci! Grazie bella e buone feste !!

    RispondiElimina
  19. Ciao Carlotta, questa crostata è molto interessante. Proporrei una variante con ripieno di mandorle e per la frolla secondo me le proporzioni sono ok, ma delle uova io userei solo i tuorli. Brava, complimenti, il tuo blog e pieno di spunti che mi stuzzicano molto. Glò

    RispondiElimina
  20. Ciao,
    ti ho appena inserita tra i "nuovi" FoodBlog che ho scovato in rete... spero che il tuo blog non sia chiuso e di non aver fatto una ripetizione, ma siamo così tanti!!!
    http://www.lospaziodistaximo.com/2013/01/foodblog-it-nuovi-arrivi-dalla-alla-l.html
    Simona

    RispondiElimina
  21. Quel délice ! cela fait très très envie...
    bon weekend !

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  23. Grande post, devo provare!
    La cucina è anche la mia passione nei tuoi articoli si può anche vedere! Saluti

    RispondiElimina